Skip to content
Bandi e contributi

Attrazione investimenti

12 Aprile 2023

Regione Lombardia, Linea attrazione investimenti

APERTURA SPORTELLO: 17 MAGGIO 2023

Finalità

Agevolare l’attrazione di nuovi investimenti in Lombardia ed il consolidamento e lo sviluppo di quelli esistenti da parte delle PMI e delle MidCap, correlati all’avvio di una nuova Sede operativa o all’ampliamento di una Sede operativa già esistente

Beneficiari

PMI e MidCap con Sede operativa in Lombardia al momento della concessione della Garanzia regionale, già costituite, iscritte e attive al Registro delle imprese con almeno due bilanci depositati alla data di presentazione della domanda che rientrino nella classificazione da 1 a 10 secondo la metodologia di Credit Scoring adottata dal Gestore.

Caratteristiche e contenuti

L’Agevolazione si compone di:

  • una GARANZIA regionale gratuita su un Finanziamento a mediolungo termine erogato da Istituti convenzionati (in misura massima del 70% dell’importo finanziato)
  • un CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO

Regime di Aiuto

Per le domande di partecipazione presentate entro il 28 luglio 2023 la  cui Agevolazione è concessa entro il 31 dicembre 2023, 

l’Agevolazione è concessa in regime 3.13.

Per le domande di partecipazione presentate dopo il 28 luglio 2023 e  comunque, in tutti i casi in cui l’Agevolazione è concessa successivamente al 31 dicembre 2023, salvo proroghe del regime 3.13, qualora la sede del Soggetto beneficiario non sia ubicata nelle aree a finalità regionale, l’Agevolazione è concessa come segue:

  1. Per le PMI:
  • qualora la Sede operativa della PMI beneficiaria, o la Sede operativa in cui la PMI intende realizzare l’investimento, non sia ubicata nelle aree a finalità regionale l’Agevolazione è concessa in alternativa a scelta del Soggetto beneficiario tra:
  • nel rispetto del Regolamento (UE) n. 1407/2013;
  • nel rispetto dell’articolo 17 del Regolamento n.651/2014.
  • qualora la Sede operativa della PMI beneficiaria, o la Sede operativa in cui la PMI intende realizzare l’investimento, sia ubicata in una delle aree a finalità regionale l’Agevolazione è concessa ai sensi dell’art.14 e dell’art.18 del Reg. (UE) n. 651/2014 e s.m.i. 
  1. Per le MidCap: 
  • qualora la Sede operativa della MidCap beneficiaria, o la Sede operativa in cui la PMI intende realizzare l’investimento, non sia ubicata nelle aree a finalità regionale l’Agevolazione è concessa nel rispetto del Regolamento (UE) n. 1407/2013;
  • qualora la Sede operativa della MidCap beneficiaria, o la Sede operativa in cui la MidCap intende realizzare l’investimento, sia ubicata in una delle aree a finalità regionale l’Agevolazione è concessa ai sensi dell’art. 14 del Regolamento (UE) n. 651/2014 e s.m.i. e per i servizi consulenza in regime de minimis

Spese ammissibili

Sono ammissibili all’Agevolazione i Progetti che PREVEDANO:

  • avvio di una nuova Sede operativa in Lombardia presso un immobile destinato all’esercizio dell’impresa che non risulta essere nella disponibilità del Soggetto richiedente al momento della presentazione
  • ampliamento di una Sede operativa già costituita in Lombardia e risultante da visura camerale al momento della presentazione 

Investimento minimo € 200.000,00. 

Massimo agevolabile € 10.000.000,00.

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spese effettivamente:

  1. acquisto e installazione di macchinari, impianti di produzione, attrezzature, hardware e arredi, necessari per il conseguimento delle finalità progettuali (n.b. previsto rispetto DNSH)
  2. acquisto di software e licenze d’uso; costi per servizi software di tipo cloud e saas per un periodo non superiore ai 12 mesi di servizio, ammissibili solo per il regime de minimis e art. 14 del GBER; 
  3. acquisizione di marchi, brevetti e licenze di produzione; 
  4. opere murarie, opere di bonifica e impiantistica se direttamente correlate e funzionali all’installazione dei beni di cui alla voce a), nel limite del 20% di tale voce di spesa
  5. acquisto di proprietà di immobili destinati all’esercizio dell’impresa e/o eventuali costi di ristrutturazione (in relazione agli interventi ammissibili) nel limite del 50% del Progetto; *
  6. costi per servizi di consulenza prestati da consulenti esterni nel limite massimo del 50% delle voci da a) a d); *

‘*voce di spesa soggetta a limitazioni e vincoli in base a regime di aiuto e disponibilità della sede.

Sono ammissibili esclusivamente le spese sostenute e quietanzate a partire dal giorno successivo alla data protocollo di presentazione della domanda.

Durata massima di completamento del progetto 18 mesi.

Presentazione domande

La tipologia di procedura utilizzata è “valutativa a sportello”.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 17/05/2023 e fino all’esaurimento delle risorse.

Verranno valutate in ordine cronologico di presentazione e la procedura prevederà una prima fase di verifica formale e successivamente di istruttoria tecnica.

 

* Note sintetiche non esaustive. La presente informativa non ha valore di proposta. Si rinvia a regolamenti e testi normativi e se ne raccomanda la relativa presa visione

Vuoi più informazioni? Contattaci.

Per scoprire come questa opportunità può essere utile alla tua impresa, contatta i nostri consulenti.