Skip to content
Bandi e contributi

Linea Green

12 Aprile 2023

Pacchetto Investimenti di Regione Lombardia

APERTURA SPORTELLO: 17 MAGGIO 2023

Finalità

Agevolare l’attivazione di investimenti dedicati all’efficientamento energetico degli impianti produttivi delle imprese per favorire la riduzione dell’impatto ambientale dei propri sistemi produttivi, sia attraverso la riduzione dei consumi energetici che attraverso il recupero di energia e/o la cattura dei gas serra dai cicli produttivi.

I Progetti presentati devono comportare una riduzione di almeno il 30% delle emissioni climalteranti (emissioni dirette ed indirette di gas ad effetto serra) rispetto alle emissioni ex ante relativamente alla specifica sede oggetto del Progetto.

Beneficiari

PMI e Grandi Imprese con Sede operativa in Lombardia al momento della concessione della Garanzia regionale, già costituite, iscritte e attive al Registro delle imprese con almeno due bilanci depositati alla data di presentazione della domanda che rientrino nella classificazione da 1 a 10 secondo la metodologia di Credit Scoring adottata dal Gestore.

Caratteristiche e contenuti

L’Agevolazione si compone di:

  • una GARANZIA regionale gratuita su un Finanziamento a medio-lungo termine erogato da Istituti convenzionati (in misura massima del 70% dell’importo finanziato)
  • un CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO

Regime di Aiuto

Per le domande di partecipazione presentate entro il 28 luglio 2023 la cui Agevolazione è concessa entro il 31 dicembre 2023, l’Agevolazione è concessa nel regime 3.13.

Per le domande di partecipazione presentate dopo il 28 luglio 2023 e comunque, in tutti i casi in cui l’Agevolazione è concessa successivamente al 31 dicembre 2023, salvo proroghe del regime 3.13, le Agevolazioni saranno concesse esclusivamente alle PMI; qualora la Sede operativa della PMI beneficiaria non sia ubicata nelle aree a finalità regionale, l’Agevolazione sarà concessa in alternativa, a scelta del Soggetto beneficiario:

− nel rispetto del Regolamento (UE) n. 1407/2013;

− nel rispetto dell’articolo 17del Regolamento n. 651/2014.

Qualora la Sede operativa in cui la PMI beneficiaria intende realizzare il Progetto sia ubicata nelle aree a finalità regionale, l’Agevolazione sarà concessa ai sensi dell’articolo 14 del Regolamento n. 651/2014.

Spese ammissibili

Sono ammissibili all’Agevolazione i Progetti che comportino investimenti dedicati all’efficientamento energetico, all’adeguamento e/o al rinnovo degli impianti produttivi, eventualmente combinati con il ricorso ad energie rinnovabili finalizzati alla riduzione dell’impatto ambientale.

Investimento minimo € 100.000,00. 

Massimo agevolabile € 10.000.000,00.

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spese effettivamente:

  1. acquisto e installazione di macchinari, impianti di produzione, attrezzature ed hardware, necessari per il conseguimento delle finalità progettuali, in sostituzione di quelli in uso ovvero funzionali al raggiungimento degli obiettivi dichiarati (n.b. previsto rispetto DNSH)
  2. acquisto, installazione e allacciamento alla rete di impianti per la produzione di energia rinnovabile (esclusivamente in combinazione con le altre voci di spesa di cui alle lettere a), c), d), e));
  3. acquisto e installazione di impianti di produzione di energia termica e frigorifera e di impianti di cogenerazione/trigenerazione; *
  4. acquisto e installazione di sistemi di accumulo dell’energia/inverter;
  5. acquisto e installazione di caldaie ad alta efficienza a condensazione, a biomassa o pompe di calore in sostituzione di quelli in uso o funzionali al raggiungimento degli obiettivi di dichiarati; *
  6. acquisto e installazione di sistemi di domotica per il risparmio energetico;
  7. acquisto e installazione di apparecchi LED a basso consumo in sostituzione dell’illuminazione tradizionale (c.d. relamping);
  8. acquisto di software e licenze d’uso; costi per servizi software di tipo cloud e saas per un periodo (ma 12 mesi); *
  9. acquisizione di brevetti;
  10. opere murarie, opere di bonifica e impiantistica se direttamente correlate e funzionali all’installazione dei beni di cui alle voci da a) a f) nel limite del 20% di tali voci di spesa;
  11. costi di formazione relativi al Progetto presentato; *
  12. spese tecniche di consulenza correlate alla realizzazione del 

Progetto (progettazione, direzione lavori, relazioni tecniche, diagnosi energetiche, ecc.) nel limite del 20% dei costi di cui alle precedenti voci da a) a i); *

  1. spese generali determinate con un tasso forfettario pari al 7%

delle spese ammissibili di cui alle precedenti lettere da a) a k) *

‘*voce di spesa soggetta a limitazioni e vincoli in base al regime di aiuto

Sono ammissibili esclusivamente le spese sostenute e quietanzate a partire dal giorno successivo alla data protocollo di presentazione della domanda.

Durata massima di completamento del progetto 18 mesi.

Presentazione domande

La tipologia di procedura utilizzata è “valutativa a sportello”.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 17/05/2023 e fino all’esaurimento delle risorse.

Verranno valutate in ordine cronologico di presentazione e la procedura prevederà una prima fase di verifica formale e successivamente di istruttoria tecnica.

 

* Note sintetiche non esaustive. La presente informativa non ha valore di proposta. Si rinvia a regolamenti e testi normativi e se ne raccomanda la relativa presa visione

Vuoi più informazioni? Contattaci.

Per scoprire come questa opportunità può essere utile alla tua impresa, contatta i nostri consulenti.