Skip to content

NEWS

30 Giugno 2022

Bando Qualità Artigiana

Regione Lombardia, contributi a fondo perduto fino a 10.000 euro per le imprese lombarde

Ambiti

  • mantenimento e rafforzamento della cultura e dell’identità artigiana nel territorio lombardo
  • promozione della conoscenza dei prodotti artigiani
  • sviluppo, innovazione e miglioramento della qualità per consolidare la competitività e il posizionamento sul mercato
  • trasmissione dell’attività di impresa artigiana tra generazioni
  • conservazione dei beni mobili e immobili destinati all’attività artigiana

Beneficiari

Possono accedere le Micro, piccole e medie imprese (secondo la definizione di cui all’Allegato I del Regolamento UE 651/2014 del 17 giugno 2014) artigiane operanti nei settori artistico, manifatturiero e della trasformazione alimentare con sede legale e/o operativa in Lombardia e appartenenti ai seguenti codici Ateco primario:

  • Sezione C: Attività manifatturiere e tutti i sotto digit 
  • I 56.10.30 – Gelaterie e pasticcerie
  • R 90 Attività creative, artistiche e di intrattenimento

In attuazione della l.r. 8/2013 sono escluse dal contributo le imprese che detengono a qualsiasi titolo apparecchi per il gioco d’azzardo lecito.

Caratteristiche e contenuti

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto fino al 100% della spesa ritenuta ammissibile nel limite massimo di € 10.000,00. 

Ogni soggetto richiedente può presentare una sola richiesta di contributo.

Regime di Aiuto

Il contributo si inquadra nel Regolamento (UE) n.1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 (e successive modificazioni e proroghe). Qualora la concessione di nuovi Aiuti in “de minimis” comporti il 

superamento dei massimali richiamati all’art. 3.7 del Regolamento medesimo, in applicazione del comma 4 dell’art. 14 del D.M. 31/05/2017, n. 115, il contributo sarà concesso per la quota residua al fine di rientrare nei massimali previsti dal suddetto Regolamento.

Spese ammissibili

Il piano di spesa deve ricomprendere almeno per il 50% spese in conto capitale come da seguenti specifiche.

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa in CONTO CAPITALE:

  1. acquisto di beni strumentali/macchinari/attrezzature/arredi nuovi (non sono ammessi gli autoveicoli);
  2. acquisto di software gestionale, professionale e altre applicazioni aziendali, licenze d’uso (nella misura massima del 60% del totale);
  3. acquisto di hardware (esclusi smartphone e cellulari);
  4. acquisto di beni strumentali per il miglioramento dell’efficientamento energetico dei locali

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa in CONTO CORRENTE:

  1. comunicazione per rendere maggiormente conoscibile il prodotto/servizio artigianale (es. sito internet, registrazione dominio, messaggi pubblicitari, etc);
  2. spese notarili per passaggio generazionale al netto di tasse, imposte, diritti e bolli anticipate dal notaio/consulente;
  3. spese forfettarie (con contributo a fondo perduto fisso pari a € 2.000) per nuove assunzioni di giovani under 35 dal 01/01/2022);
  4. spese di formazione al personale dipendente;
  5. spese per l’ottenimento delle certificazioni (ad esempio ambientali ecc.).

Per tutte le spese sopra elencate, sia in conto capitale che in conto corrente, non è prevista la cumulabilità con altri aiuti pubblici concessi per gli stessi costi ammissibili. È invece consentito il cumulo con le “misure generali”. 

Si precisa che tutte le spese ammissibili devono:

  • essere sostenute e quietanziate dal 01/01/2022 ed entro la data di presentazione della domanda 
  • essere comprovate da fatture interamente quietanzate e evidenza in estratto conto

Presentazione domande

Le domande di partecipazione devono essere trasmesse dal 7 Luglio

2022 fino al 17 ottobre 2022, salvo chiusura anticipata per esaurimento della dotazione finanziaria.

L’assegnazione del contributo avviene con procedura “a sportello” a rendicontazione secondo l’ordine cronologico di invio telematico della richiesta e fino ad esaurimento delle risorse a disposizione e comunque entro la data di chiusura dello sportello.

 

* Note sintetiche indicative e non esaustive. La presente informativa non ha valore legale né di proposta. Si rinvia al testo di bandi, regolamenti e normative e se ne raccomanda la relativa presa visione

Vuoi più informazioni? Contattaci.

Per scoprire come questa opportunità può essere utile alla tua impresa, contatta i nostri consulenti.